Notizie dell'Oltrepò Pavese

Notizie dell'Oltrepò RSS

Termemilano e Cruasé: dall’ostentazione alla ricerca del vero benessere 

Data di pubblicazione: 07/05/2012

MILANO - Il bello, il buono e la cura di se stessi come valori non da ostentare ma da perseguire, per una vita che ha tutto il diritto di ‘cercare la soddisfazione’ perché il piacere migliora la nostra e l’altrui esistenza. C’è infatti un link fra benessere e buon vivere, ma si tratta di un percorso che va cercato attivamente, e conseguito con consapevolezza. In questa ricerca la conoscenza ha un ruolo fondamentale e diviene anzi ingrediente principale della soddisfazione stessa. Questo il messaggio che il Cruasé porta a Termemilano, vera e propria Oasi di piacere al centro della grande metropoli, un luogo ove rigenerarsi e sognare con servizi di classe e ‘protetti’ dalle mura erette da Ferrante Gonzaga nel Cinquecento.

Oltrepò Pavese, tutti i colori del Pinot nero 

Data di pubblicazione: 07/05/2012

Pinot nero, vitigno poliedrico che esprime diversi ‘colori’ Nella seconda metà del 1800, a Rocca de’ Giorgi, il Conte Carlo Giorgi di Vistarino impianta, con successo, diversi ettari di cloni francesi. È l’inizio di un’avventura che coinvolgerà tutto il territorio, caratterizzandolo per una fortissima vocazione spumantistica.

Il Consorzio tutela vini Oltrepò Pavese punta su Italia ed export 

Data di pubblicazione: 07/05/2012

BRONI – Promuovere il talento enologico dell’Oltrepò Pavese, Denominazione da 13mila 269 ettari in produzione, in Italia e oltre confine: il Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese nel 2012 si concentrerà soprattutto su questo.

Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese, Paolo Massone riconfermato presidente 

Data di pubblicazione: 22/05/2012

Tre anni fa Paolo Massone era stato il primo presidente viticoltore in cinquant’anni di storia consortile, ora è stato riconfermato per il secondo mandato. Ad affiancarlo nel ruolo di vice presidenti saranno: Davide Doria (viticoltori), Livio Cagnoni (vinificatori) e Pier Paolo Vanzini (imbottigliatori). A comporre il resto del nuovo consiglio d’amministrazione saranno Paride Delmonte, Valeria Vercesi, Marco Orlandi, Alessandro Galluzzi, Michele Vitali, Natale Bertè, Filippo Nevelli, Umberto Quaquarini, Quirico Decordi, Renato Guarini e Fabiano Giorgi. Le prime parole di Massone al consiglio che lo ha riconfermato sono state un invito alla collaborazione: “Dobbiamo continuare a lavorare insieme lungo un percorso di rafforzamento e valorizzazione di un territorio che merita ogni sforzo, specie in un momento di crisi economica nazionale che impone di usare tutte le armi a disposizione per difendere il reddito dei viticoltori e la sopravvivenza di una filiera che fa qualità”.

Il Cruasé incontra il Grana Padano, via a settembre a un grande evento-vetrina per l'Oltrepò Pavese 

Data di pubblicazione: 30/07/2012

Nell’autunno 2012 la terza edizione del tour Gusta la Qualità, organizzata dal Consorzio Tutela Grana Padano, avrà un partner d’eccezione, il Cruasé. È stato infatti siglato in questi giorni l’accordo fra il Consorzio Tutela Grana Padano ed il Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese per un’azione congiunta di comunicazione e di degustazione che si svolgerà nelle gallerie di 33 selezionati punti vendita e centri commerciali del territorio lombardo.

Bonarda dell'Oltrepò Pavese, frizzante e fresco riaccende Milano 

Mai provato il Bonarda fresco? Al via una campagna giocata sulla libertà e sulla provocazione per rilanciare le doti del rosso oltrepadano
Data di pubblicazione: 03/08/2012

 

E' partita a inizio agosto una campagna stampa e affissioni a Milano dedicata al rosso oltrepadano per eccellenza: il Bonarda dell'Oltrepò Pavese Doc. L’immagine è quella di una bottiglia immersa nel ghiaccio, lo slogan recita: “Quest’estate osa!” e sotto “Rompi gli schemi, bevi Bonarda fresco! Giovane e frizzante è il vino per la tua estate”. Un messaggio semplice e immediato che incarna una proposta di consumo che non molti conoscono e che, soprattutto, bene si attaglia alla stagione, spiazzando diversi vini rossi concorrenti.

I vini rossi, infatti, tradizionalmente trovano la loro massima diffusione certo non nei mesi più caldi dell’anno, in quanto accompagnati a piatti impegnativi e serviti a temperatura ambiente. L’estate è invece il regno dei bianchi, bevuti freschi, ma non tutti però amano accostare obbligatoriamente piatti e spuntini al “chiaro nettare di Bacco”. Così entra in gioco il Bonarda, fra i pochi rossi a permettere un compromesso decisamente e, forse inaspettatamente, virtuoso. Si può infatti gustare anche a basse temperature, unendo la piacevole freschezza, più propria di un bianco, al corpo e struttura del rosso.

"Millebolle sul Ponte Coperto", inno alle bollicine e al Cruasé! 

Terza edizione della manifestazione dedicata alla migliore produzione spumantistica dell’Oltrepò organizzato dal Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese con il Comune di Pavia e la Camera di Commercio
Data di pubblicazione: 31/08/2012

Domenica 16 settembre grande appuntamento del Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese, in collaborazione con il Comune e la Camera di Commercio di Pavia, dedicato agli appassionati delle bollicine oltrepadane. Eccezionale la cornice, uno dei simboli architettonici della città di Pavia, il Ponte Coperto (detto anche Ponte Vecchio) che collega il centro storico con il quartiere di Borgo Ticino. A partire dalle 20 sino a mezzanotte si terrà la terza edizione della manifestazione denominata “Millebolle sul Ponte Coperto”, che prevede la partecipazione di 31 aziende produttrici delle nobili bottiglie di Oltrepò Pavese Metodo Classico Docg, nella versione tradizionale e, soprattutto, nell’accattivante veste in rosato, il Cruasé.

"Millebolle sul Ponte Coperto", il trionfo della spumantistica dell’Oltrepò 

Oltre 6000 persone a sottolineare l’amore per le bollicine, Cruasé in testa
Data di pubblicazione: 17/09/2012

 

PAVIA - Invasione disciplinata e bellissima quella che ha affollato il Ponte simbolo di Pavia nella serata di ieri (16 settembre), in occasione di “Millebolle sul Ponte Coperto”, grande degustazione delle bollicine firmate Oltrepò Pavese in collaborazione con Comune di Pavia e Camera di Commercio.  Il pubblico è stato accolto dai colorati grappoli di palloncini ancorati al ponte, a simboleggiare il fine perlage degli spumanti. Qualche numero? Consegnati 1700 bicchieri, 8500 degustazioni servite, 900 bottiglie stappate, per oltre 6000 passaggi di appassionati, turisti e curiosi. Non è tutto. Gustato oltre un quintale di squisito pane di Montesegale, in abbinamento con circa 70 chilogrammi di pregiatissimo ed apprezzatissimo Salame di Varzi Dop messo a disposizione dal Consorzio che ne tutela la qualità e l’immagine.

Oltrevini ritorna a settembre nella sua 42a edizione 

Come nelle ultime edizioni si svolgerà nella suggestiva Certosa Cantù, nei giorni del 21, 22 e 23 settembre 2012
Data di pubblicazione: 19/09/2012

L'edizione di Oltrevini di quest'anno segue la tendenza nazionale che trasforma le manifestazioni un tempo legate solo al tema del vino in un format dove musica, spettacolo ed intrattenimento si fondono personalizzando e caratterizzando la manifestazione stessa. La nuova "Rassegna dei Vini di Casteggio", evento del vino più antico di Lombardia sarà una tre giorni di musica, cultura e spettacolo a fare da cornice alle eccellenze gastronomiche ed enologiche dell'Oltrepò Pavese.

Protagonisti, in assoluto, gli spumanti Metodo Classico e gli altri ottimi vini del territorio, che saranno proposti in degustazione libera, nelle giornate di sabato 21 e domenica 22, nel Caveau d'Oltrepò, interamente dedicato al Cruasé. Nella suggestiva Sala Auditorium prenderanno posto i migliori vitivinicoltori che incontrando il pubblico presenteranno le loro produzioni. All'interno della stessa sala sabato 21 avranno luogo due "LABORATORI DEL GUSTO" curati dall'esperto eno-gastronomo oltrepadano Giuliano Cereghini, il quale guiderà il pubblico alla scoperta dell'insaccato tipico per eccellenza dell'Oltrepò Pavese: IL SALAME e la produzione artigianale delle CIAMBELLE DI STAGHIGLIONE. In entrambi i laboratori abili artigiani esporranno la produzione completa delle due filiere. Domenica 23 settembre, per tutta la giornata, gli "INCONTRI D'AUTORE CON IL PRODUTTORE" sapranno soddisfare il pubblico in degustazioni guidate non solo legate al vino ma anche alle singole storie aziendali.

Le serate prenderanno vita con musiche, spettacoli e cultura. Si inizia venerdì 21 - alle 20.30 dopo l'inaugurazione ufficiale delle 18.30 - con la 4° Edizione di "A CENA CON L'OPERA" che quest'anno sarà accompagnata da "I TRE TENORI" - Giorgio Trucco - Carlo Nicolini - Miguel Sanchez - con la cucina dello Chef Damiano Dorati del Ristorante Cà Vegia di Salice Terme.

Sabato 22, con inizio alle ore 21.00, si ride con "IL COMICO IN CERTOSA" - Leonardo Manera presenterà il suo ultimo spettacolo.

Serata conclusiva di domenica 23 con "LA NOTTE DEI TALENTI". Madrina della serata e co-presentatrice Sara Ventura, conduttrice radiofonica e televisiva. Premiazione con "Il Talento d'Oro" delle eccellenze enoiche ed enogastronomiche della provincia di Pavia, dei "Talenti di domani" e di personaggi che per le loro attività hanno contribuito alla diffusione e alla conoscenza del territorio.

TUTTO IL PROGRAMMA : www.oltrevini.it

Autunno Pavese Doc, dal 5 all'8 ottobre a Palazzo Esposizioni di Pavia 

Camera di Commercio e Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese nuovamente partner per la qualità in passerella
Data di pubblicazione: 25/09/2012

 

Torna in grande stile l’Autunno Pavese Doc, organizzato dalla Camera di Commercio dal 5 all’8 ottobre a Palazzo Esposizioni di Pavia. Oggi siamo alla sessantesima edizione e il cartellone della manifestazione, pubblicato sul sito www.autunnopavesedoc.it, fissa nuovamente l'attenzione su quegli agricoltori,  viticoltori, panificatori e gastronomi che da generazioni lavorano per perpetuare la cultura di un territorio del gusto a trecentosessantagradi.
In passerella a Palazzo Esposizioni ci sarà, anche quest’anno, il Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese con il suo banco d’assaggio, dedicato alle migliori produzioni spumantistiche Metodo Classico a base Pinot nero.
Le aziende vitivinicole del territorio collaboreranno anche alle serate dedicate ai risotti, curate da nomi importanti dell’universo culinario pavese. Autunno Pavese e Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese, due storie che s’intrecciano. L’Autunno Pavese servirà, anche, per ragionare sull’economia del futuro per un territorio che vale.


Mauro Nespoli e il Cruasé, un Metodo Classico da oro olimpico 

Il Robin Hood di Londra 2012 in posa con la "star" della spumantistica
Data di pubblicazione: 26/09/2012

Le bollicine del Cruasé piacciono al Robin Hood dell’Oltrepò Pavese, Mauro Nespoli, oro olimpico di tiro con l’arco a squadre alle Olimpiadi di Londra 2012.
Il Comune di Montesegale, per scelta dell'amministrazione del sindaco Carlo Ferrari, nel donargli la cittadinanza onoraria ha voluto anche omaggiare il super campione di un assaggio delle migliori produzioni del territorio.
Immancabile una magnum di Cruasé del Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese, spumante Metodo Classico DOCG rosé che nasce dal più nobile vitigno oltrepadano, il Pinot nero. Il marchio consortile Cruasé, che in un nome identifica all'unisono vino e territorio, si fa ormai largo oltre che tra gli intenditori e gli amanti del buon bere anche tra i volti noti dello sport mondiale. Per Nespoli un brindisi davvero speciale.

 

Bonarda&Friends - Un vino, uno stile di vita. 

Nuova campagna promozionale dedicata al vino storico dell'Oltrepò Pavese. Un invito a chi ama portare ogni giorno qualità e piacevolezza in tavola, in famiglia o con gli amici.
Data di pubblicazione: 12/10/2012

 


CONOSCIAMOLO MEGLIO...

Caratteristiche organolettiche
Alla vista: di colore rubino carico con riflessi violacei, brillante.
All'olfatto: fine, intenso, franco, penetrante e vinoso; chiare cadenze fruttate di marasca e mora.
Al gusto: vi è un particolare equilibrio tra le sensazioni di asciutto e di rotondo; ha corpo scalpitante, leggermente tannico e medio-lunga persistenza aromatica.


Cruasé, il tuo Natale più rosa... 

I vini dell'Oltrepò Pavese per stupire e volersi bene
Data di pubblicazione: 07/12/2012

 

In Oltrepò Pavese il Pinot nero è una tradizione da almeno cent'anni. E' una cultura, che trae origine da un’affinità elettiva.
Oggi un nuovo marchio collettivo che si chiama Cruasé: nasce dal binomio vino-territorio del primo Metodo Classico italiano che, secondo disciplinare,
punta su un rosé di classe e originale, pura espressione del Pinot nero.

CLICCA QUI PER SCOPRIRE CHI PRODUCE IL CRUASE'

Cruasé, tecnicamente, è una parola macedonia formata dalla fusione tra “cru” (selezione) e “rosé”. Il percorso per arrivare al nome del nuovo prodotto simbolo dell’Oltrepò Pavese, un rosé naturale DOCG da uve Pinot nero ottenuto attraverso il Metodo Classico, ha dato modo di riappropriarsi di un pezzo importante di storia locale. Cruà era l’antico nome del vitigno/vino per eccellenza prodotto in Oltrepò Pavese, a cavallo del 1700.

Il Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese ottiene il decreto Erga Omnes 

Un atto ministeriale concede strumenti e opportunità di promozione e tutela
Data di pubblicazione: 13/12/2012

Sulla Gazzetta Ufficiale del 19 novembre u.s. è stato pubblicato il decreto che attribuisce al Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese le funzioni “Erga Omnes”, ovvero, unitamente al riconoscimento delle attività promozionali a favore di tutti i produttori, anche l’incarico di vigilanza. Grazie al Decreto del Ministero delle Politiche Agricole n° 2788 del 5 novembre 2012, per le denominazioni gestite dal Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese (con esclusione delle Doc Buttafuoco dell’Oltrepò Pavese e Casteggio, che al momento non hanno i requisiti di rappresentatività) si aprono attività di promozione e vigilanza che potranno essere sostenute dal contributo non più solo delle aziende socie ma anche di tutti coloro che producono i relativi vini.

Queste le denominazioni oltrepadane interessate: Docg Oltrepò Pavese Metodo Classico, Bonarda dell’Oltrepò Pavese Doc, Oltrepò Pavese Doc, Oltrepò Pavese Pinot grigio Doc, Pinot nero dell’Oltrepò Pavese Doc, Sangue di Giuda dell’Oltrepò Pavese Doc o Sangue di Giuda.

Il Consorzio, avendo così come interlocutori tutti i produttori a prescindere dalla partecipazione associativa, ed acquisendo l’incarico di vigilanza sulle bottiglie esitate sul mercato, aggiunge indubbiamente forza e legittimazione alle già proprie azioni di promozione e tutela. Si tratta di un tassello molto importante nell’evoluzione della struttura consortile che, nata nel 1961, si è via via evoluta seguendo contemporaneamente sia gli adeguamenti normativi sia le esigenze della base associativa sempre più interessata ad avere reali strumenti di interazione con un mercato oramai globale e sovraffollato.

Bonarda&friends. Il lato frizzante dell'Oltrepò 

Uno spot per il rosso storico che piace agli appassionati al vino di tutte le età
Data di pubblicazione: 20/12/2012

 

Il Bonarda dell'Oltrepò Pavese è un vino che crea amicizia, genera armonia, aiuta a riscoprire il sapore autentico della semplicità. Facilmente abbinabile, vivace, giovane e sincero è la scelta ideale da portare in tavola ogni giorno. Un vino di qualità e tradizione, per non sfigurare mai in nessuna occasione.

CONOSCERE IL BONARDA
Caratteristiche organolettiche

Alla vista: di colore rubino carico con riflessi violacei, brillante.

All'olfatto: fine, intenso, franco, penetrante e vinoso; chiare cadenze fruttate di marasca e mora.

Al gusto: vi è un particolare equilibrio tra le sensazioni di asciutto e di rotondo; ha corpo scalpitante, leggermente tannico e medio-lunga persistenza aromatica.

Il servizio. La temperatura: si serve a temperatura ambiente (la versione frizzante in estate viene gustata anche fresca).

Gli abbinamenti: lo si apprezza accostato a svariate elaborazioni gastronomiche ed in particolare a primi piatti con sughi di carne e di funghi, pappardelle con sugo di lepre, risotto della Lomellina, agnolotti con sugo di brasato, cotechino e salame cotto, formaggi di buona stagionatura, salumi e carni rosse o aromatizzate.

 

Il vino dell'Oltrepò Pavese su TWITTER! 

Il Consorzio ha un canale in più per raccontare giorno per giorno aziende, vino e territorio
Data di pubblicazione: 15/01/2013

Il Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese è su Twitter! Chi ci ama, ci segua!

E' sufficiente essere iscritti al network e cliccare sull'immagine qui sotto...

 

LO SAPEVATE CHE...

Twitter è fra i social network e microblogging più utilizzati al mondo.

E' stato creato nel marzo 2006 dalla Obvious Corporation di San Francisco.

Il nome "Twitter" deriva dal verbo inglese to tweet che significa "cinguettare".

Tweet è anche il termine tecnico degli aggiornamenti del servizio. I tweet che contengono esattamente 140 caratteri vengono chiamati "twoosh".

Gli aggiornamenti sono mostrati nella pagina di profilo dell'utente e comunicati agli utenti che si sono registrati per riceverli.

Il valore del social network è stato stimato intorno agli 8,4 miliardi di dollari.

Twitter il 22 febbraio 2012 ha raggiunto i 500 milioni di utenti attivi che accedono al sistema almeno una volta al mese.

 

Domenico Zonin, presidente Unione Italiana Vini 

Congratulazioni e buon lavoro dal Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese
Data di pubblicazione: 19/02/2013

Domenico Zonin è stato eletto, ieri, all'unanimità, presidente della Confederazione Italiana della Vite e del Vino - Unione Italiana Vini (Uiv). Si darà così continuità al lavoro iniziato nel 2010 dal past president, Lucio Mastroberardino, improvvisamente mancato all'affetto dei suoi cari e del mondo del vino il 29 gennaio scorso.

Domenico Zonin, 40 anni, già vicepresidente, resterà in carica fino alla prossima assemblea dei soci prevista per giugno, che eleggerà il nuovo consiglio di amministrazione, cui spetterà poi il compito di nominare il presidente per il triennio 2013/15. Domenico Zonin è il vicepresidente di Casa Vinicola Zonin Spa, con delega alla supervisione tecnica e produttiva.

E' il maggiore dei tre figli maschi del Cavaliere del Lavoro Gianni Zonin, presidente della Casa Vinicola Zonin, una delle più importanti realtà vitivinicole private d'Italia e tra le prime in ambito europeo, con 10 tenute di famiglia e 2.000 ettari di vigneti di proprietà in sette regioni italiane, oltre che a una significativa presenza negli Usa, in Virginia.

Dal Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese, che ben conosce Domenico Zonin per l'ottimo rapporto di collaborazione cresciuto negli anni a partire dall'impegno profuso per Tenuta Il Bosco di Zenevredo e per il progetto Cruasé insieme all'enologo Piernicola Olmo, grandi auguri di buon lavoro alla nuova guida di Uiv.

NELLA FOTO: da sinistra il presidente Uiv, Domenico Zonin, e l'enologo di Tenuta Il Bosco, Piernicola Olmo.

"Bottiglie Aperte", Oltrepò Pavese in passerella a Milano 

Cruasé e territorio in assaggio a due passi da Piazza Duomo
Data di pubblicazione: 28/02/2013

 

Broni, 28 febbraio 2013 – Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese protagonista questo fine settimana a Milano a “Bottiglie Aperte”, manifestazione di stile pensata per tutti gli amanti del vino, esperti del settore, appassionati cultori e semplici curiosi. Due giorni di degustazione dedicati ai migliori vini italiani, con corsi di orientamento al vino, percorsi sensoriali guidati e molto altro. Idea innovativa diretta al pubblico consumatore, appassionati, cultori o semplici curiosi, la manifestazione accenderà il capoluogo lombardo sabato e domenica con un opening per la stampa e gli esperti di settore nella serata di domani. “Bottiglie Aperte” nasce per selezionare le migliori aziende presenti nel panorama vinicolo nazionale costituendo, a partire dall’evento milanese, un pool di realtà in grado di divenire ambasciatrici delle varie tipicità del vino italiano nel panorama internazionale. Sede dell’evento sarà il prestigioso Palazzo dei Giureconsulti, che si affaccia su Piazza del Duomo. Una vetrina di assoluto prestigio nella quale, per tutto il weekend il pubblico potrà degustare i vini delle aziende espositrici. La grande novità dell‘edizione 2013 è rappresentata dalla nascita della nuova area food della manifestazione, “Storie di Food”.

Un vero e proprio evento nell’evento che selezionerà le realtà più interessanti dell‘agroalimentare italiano a partire dalla storia aziendale. Nella suggestiva Camera dei Notari, collocata con le sue vetrine su via Mercanti, sarà allestita un’enoteca nella quale il pubblico potrà acquistare il prodotto degustato durante la manifestazione. All’interno del Palazzo, nella storica ed unica Sala Parlamentino, si alterneranno momenti di degustazione guidata e brevi corsi di orientamento al vino tenuti da esperti del settore in collaborazione con Fisar. Vi invitiamo a partecipare a quello si riconferma uno degli eventi più esclusivi del settore e appuntamento fisso per la città dell’Expo 2015.

 

Milano, via all'operazione #loveoltrepo 

A "Bottiglie Aperte" parte l'iniziativa su Twitter
Data di pubblicazione: 04/03/2013

 

Milano, 4 marzo 2013 - L’Oltrepò Pavese riparte dai social network e nasce un hashtag, #loveoltrepo, per valorizzare su Twitter il meglio che il territorio ha da offrire in termini di vino, sapori, natura e bellezze. E’ la novità lanciata nel corso del talk show in scena sabato pomeriggio a Milano, nella sala Parlamentino di Palazzo dei Giureconsulti, nell’ambito di “Bottiglie Aperte”, manifestazione di stile a due passi dalle guglie del Duomo.

Nella città che si prepara all’Expo 2015, l’Oltrepò Pavese ha giocato la sua carta: riaccendere l’attenzione sulla Toscana a un’ora da Milano. Il presidente del Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese, Paolo Massone, ha parlato degli sforzi di una Denominazione vitivinicola da 13mila 500 ettari, terza in Italia, che ha ritrovato la voglia di comunicare chiarezza, qualità, storia e territorio.

In primo piano il marchio consortile Cruasé, Metodo Classico Docg rosé Pinot nero, che a Milano è stato molto apprezzato da tutti fin dal pre evento a invito di venerdì sera con la chef Stefania Corrado. L'Oltrepò Pavese ritorna una stella della spumantistica italiana, già forte di un Metodo Classico in bianco molto apprezzato e ricco di storia (nel 1912 la SVIC di Casteggio lo pubblicizzava a New York). Il mercato delle bollicine oltrepadane si è rafforzato nell'ultimo quinquennio per effetto del lavoro di rivalorizzazione del Pinot nero che sulle incontaminate colline della provincia di Pavia significa quasi 3mila ettari in produzione: prima zona d'Italia e terza nel mondo.

C’è una nuova filiera del gusto e del turismo che sta crescendo sulle colline della provincia di Pavia e che, ora, spetta a tutti far crescere twittando immagini, pensieri e suggestioni seguiti dall’hashtag #loveoltrepo.

“Cruasé”, le bollicine più nobili per brindare alla Cultura 

Oltrepò Pavese alla Fiera dei Libri Antichi e di Pregio
Data di pubblicazione: 15/03/2013

 

Broni (PV), 14 marzo 2013 – Il Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese è partner della Fiera Internazionale dei Libri Antichi e di Pregio in scena dal 15 al 17 marzo a Palazzo Giureconsulti di Milano. Le bollicine del Cruasé accompagneranno il varo della manifestazione, che vedrà protagonisti testimoni importanti dell’universo culturale internazionale a partire dallo scrittore Umberto Eco. Il direttore del Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese, Matteo Marenghi, spiega il senso della partnership: “Il vino è cultura. Una cultura millenaria che rappresenta, nel nostro Paese soprattutto, uno degli elementi più forti della nostra stessa identità. Viene pertanto facilissimo e naturale – ricorda Marenghi - l’abbinamento con il  fascinoso mondo dei libri, in specie di quelli antichi, che sono ognuno testimonianza preziosa del pensiero dell’uomo e della sua volontà di condividerlo. Per questo il Consorzio – conclude – è assolutamente lieto di brindare, con il Cruasé, al mondo dei libri e soprattutto alla prestigiosa platea dei suoi cultori”.