Notizie dell'Oltrepò Pavese

Milano, via all'operazione #loveoltrepo

A "Bottiglie Aperte" parte l'iniziativa su Twitter

Data di pubblicazione: 04/03/2013

 

Milano, 4 marzo 2013 - L’Oltrepò Pavese riparte dai social network e nasce un hashtag, #loveoltrepo, per valorizzare su Twitter il meglio che il territorio ha da offrire in termini di vino, sapori, natura e bellezze. E’ la novità lanciata nel corso del talk show in scena sabato pomeriggio a Milano, nella sala Parlamentino di Palazzo dei Giureconsulti, nell’ambito di “Bottiglie Aperte”, manifestazione di stile a due passi dalle guglie del Duomo.

Nella città che si prepara all’Expo 2015, l’Oltrepò Pavese ha giocato la sua carta: riaccendere l’attenzione sulla Toscana a un’ora da Milano. Il presidente del Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese, Paolo Massone, ha parlato degli sforzi di una Denominazione vitivinicola da 13mila 500 ettari, terza in Italia, che ha ritrovato la voglia di comunicare chiarezza, qualità, storia e territorio.

In primo piano il marchio consortile Cruasé, Metodo Classico Docg rosé Pinot nero, che a Milano è stato molto apprezzato da tutti fin dal pre evento a invito di venerdì sera con la chef Stefania Corrado. L'Oltrepò Pavese ritorna una stella della spumantistica italiana, già forte di un Metodo Classico in bianco molto apprezzato e ricco di storia (nel 1912 la SVIC di Casteggio lo pubblicizzava a New York). Il mercato delle bollicine oltrepadane si è rafforzato nell'ultimo quinquennio per effetto del lavoro di rivalorizzazione del Pinot nero che sulle incontaminate colline della provincia di Pavia significa quasi 3mila ettari in produzione: prima zona d'Italia e terza nel mondo.

C’è una nuova filiera del gusto e del turismo che sta crescendo sulle colline della provincia di Pavia e che, ora, spetta a tutti far crescere twittando immagini, pensieri e suggestioni seguiti dall’hashtag #loveoltrepo.

.