SEGUICI SU: FACEBOOK - TWITTER - INSTAGRAM - YOUTUBE
 
l'Oltepò Pavese

21/04/2015
Bollicine in Castello, 9 e 10 maggio al Castello di San Gaudenzio
Una due giorni tra brindisi, cultura ed eleganza

 

 

Sabato 9 e domenica 10 maggio torna in grande stile in Oltrepò Pavese “Bollicine in Castello” (www.bollicineincastello.it), per la sua seconda edizione. L’evento sarà a cura di FQ-Communication/Mabedo e Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese con l’obiettivo di valorizzare le grandi produzioni spumantistiche in una cornice storica inedita. Il teatro dell’imperdibile due giorni sarà l’esclusivo Castello di San Gaudenzio a Cervesina (PV), a poca distanza dalle colline del Pinot nero dell’Oltrepò Pavese.

Il programma della manifestazione prevede l’apertura al pubblico di winelovers e addetti ai lavori il sabato pomeriggio, dalle ore 15 alle 19; domenica, dalle ore 11 alle 19. Inoltre sarà portato in scena un grande spettacolo che legherà la cultura del tango e l’identità delle grandi bollicine: sabato 9 maggio, alle ore 21, il Castello di San Gaudenzio ospiterà Luis Castro e Claudia Mendoza, star internazionali del tango, per una notte di grandi emozioni, affidata alla direzione artistica di Laura Boatti.

Nel corso della giornata di domenica 10 maggio, invece, la cantante californiana Sherrita Duran regalerà al pubblico una sua performance canora ad impreziosire il pomeriggio d’incontri e degustazioni. La due giorni sarà arricchita dalla possibilità di beneficiare dell’ottima ristorazione del Castello di San Gaudenzio, tra sfiziosità “finger food” e grandi piatti della tradizione.

A testimonianza dell’alta valenza culturale di “Bollicine in Castello”, l’artista pavese Stefano Bressani, ideatore delle “Sculture Vestite”, ha sentito di donare alla manifestazione un nuovo logo, frutto della sua creatività, che sarà un’altra delle sorprese di quest’anno.

Il costo del biglietto d’ingresso sarà di 20 euro, con riduzioni a 15 euro distribuite on line. Particolari condizioni saranno poi riservate alle associazioni dei degustatori AIS, FISAR e ONAV per favorire la presenza di esperti da tutta Italia.

Notizie dell'Oltrepò
Oltrepò Pavese, invito ai ristoratori del territorio
Il direttore del Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese, Emanuele Bottiroli, fa appello al mondo della ristorazione e della ricettività

 

Sulla promozione dei vini in ristorazione il Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese cambia modulo e fa squadra: basta appelli stando alla finestra ma nuove opportunità, mettendosi in gioco per convincere i titolari degli esercizi ricettivi a scommettere sui vini di casa, garantendo qualche vantaggio competitivo. Il neo direttore del Consorzio, Emanuele Bottiroli, ha pubblicato su Youtube, Facebook, Twitter e sul sito  del Consorzio un video messaggio ai titolari di bar, ristoranti, alberghi e tutti i pubblici esercizi del territorio perché diventino sempre più ambasciatori dell’Oltrepò Pavese.

[Continua...] »

Oscar Farinetti in Oltrepò Pavese, il Consorzio Tutela Vini apre le porte al "patron" di Eataly
Oscar Farinetti: "In Oltrepò il miglior Pinot nero spumante d'Italia e il salame migliore del mondo" GUARDA IL VIDEO DI TELEPAVIA (clicca su "Leggi tutto")

 

Oscar Farinetti, fondatore della catena internazionale Eataly e guru del made in Italy agroalimentare, è stato ospite lunedì 24 febbraio alle ore 18.30 del Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese che lo ha invitato al Centro Riccagioia (via Riccagioia, 48 - Torrazza Coste) per incontrare produttori vitivinicoli, amici della cultura e i tanti suoi simpatizzanti. L'occasione è stata la presentazione del suo ultimo libro: "Storie di coraggio. 12 incontri con i grandi italiani del vino" (ed. Mondadori). Libreria Ubik di Voghera ha consentito al pubblico di acquistare l'opera, che già si è fatta molto apprezzare per i concetti che racchiude e la chiarezza del racconto. Moderatrice dell'incontro Pierangela Fiorani, direttore de La Provincia Pavese. L'appuntamento da tutto esaurito è stato pensato e organizzato dal Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese in sinergia con lo staff di Eataly, ha rappresentato anche la prima tappa del calendario d'iniziative "Oltrepò2015", progetto territoriale per Expo dell'Oltrepò Pavese.

 

[Continua...] »

Un francobollo per il Metodo Classico d'Oltrepò
Il Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese e Poste Italiane celebrano la grande enologia di qualità

Venerdì 18 ottobre 2013: giornata memorabile per i vitivinicoltori oltrepadani, beneficiari di un’emissione filatelica nazionale dedicata al vino portabandiera del territorio. Questa mattina alle 9 nell’ufficio Poste Italiane di Broni il presidente del Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese, Paolo Massone, ha annullato il primo francobollo dedicato all’Oltrepò Pavese Metodo Classico DOCG, emesso proprio in data odierna unitamente a un set di prodotti correlati (cartoline, card collezione, ecc.). “E’ una grande soddisfazione per tutte le generazioni che hanno fatto la storia della vite e del vino  sulle nostre colline – ha commentato Massone -. Questo regalo è anche uno sprone a tutti coloro che, ancora oggi, con immutata passione, si rimboccano le maniche ogni giorno per conservare il tesoro di queste verdeggianti colline.

[Continua...] »

Elenco completo  »

Mappa dell'Oltrepò Pavese

Il Territorio

L'Oltrepò Pavese sta riaffermando la sua antica storia spumantistica, sfruttando come base l'elegante e internazionale Pinot nero. Le differenti vocazionalità territoriali prevedono la distinzione tra aree adatte alla vinificazione a base spumante e zone più idonee alla vinificazione in rosso. Le varie delimitazioni sono state create analizzando i parametri climatici, pedologici e morfologici.